Warning: Use of undefined constant WC_VERSION - assumed 'WC_VERSION' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.sana-pianta.com/home/wp-content/plugins/shortcode-pagination-for-woocommerce/jck-woo-shortcode-pagination.php on line 58

Warning: Use of undefined constant WC_VERSION - assumed 'WC_VERSION' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.sana-pianta.com/home/wp-content/plugins/shortcode-pagination-for-woocommerce/jck-woo-shortcode-pagination.php on line 60
BIO | Sana Pianta

Lo sapevate? Alcuni falsi miti e curiosità sul bio

Ora che abbiamo tracciato le linee guida per capire come funziona il mondo dell’agricoltura biologica, restano alcuni falsi di miti da sfatare e qualche curiosità da scoprire!

È vero che i prodotti biologici hanno un sapore diverso da quelli tradizionali?
In realtà, il gusto è qualcosa di estremamente soggettivo e dopotutto non esiste una certificazione sul gusto e sui profumi dei prodotti biologici. Tuttavia la varietà di specie animali e vegetali curati da agricoltori (e allevatori) biologici permettono ai consumatori di testare sicuramente prodotti nuovi e genuini, dal sapore autentico.
I prodotti biologici costano più di quelli tradizionali?
Ebbene sì. Tuttavia, il costo maggiorato non dipende soltanto da una scelta di marketing, che posiziona in alto il prodotto biologico, ma anche da tempi di produzione più lunghi, maggior lavoro, economie di scala ridotte sia nella trasformazione che nella distribuzione, controlli rigidi e certificazioni nella produzione biologica. Naturalmente tutti questi sforzi e queste spese gravano sul consumatore, che in cambio ottiene un prodotto altamente qualitativo ed ecosostenibile.

Secondo alcuni, la presenza in Europa di tanti loghi biologici diversi implica una mancanza di coordinamento e uniformazione delle regole per la produzione biologica.

Falso! La presenza di marchi diversi da Paese a Paese non vuol dire regole diverse, perché la normativa europea che regola le attività in agricoltura biologica è la stessa per tutti gli stati membri. I loghi danno infatti la certezza che ogni stato membro abbia rispettato l’iter prescritto. Dal primo luglio di quest’anno comunque, si risolverà definitivamente anche questo dubbio con l’introduzione del bollino europeo.

Gli americani sono restii alle coltivazioni bio?

Falso! Secondo una ricerca americana, nell’ultimo decennio l’agricoltura biologica ha rappresentato uno dei segmenti dell’agricoltura USA a più rapida crescita. 
Nel 2008 infatti, i produttori americani hanno dedicato alla produzione biologica circa 1,9 milioni di ettari di superficie agricola. Prima tra tutti la California. 
Anche i mercati per ortaggi, frutta ed erbe aromatiche prodotti con il metodo biologico hanno avuto uno sviluppo decennale e i prodotti freschi rappresentano ancora oggi la categoria biologica più diffusa nella vendita al dettaglio.

È vero che l’Italia è il Paese custode del maggior numero di specie animali?

Lo era fino a poco tempo fa. Dagli ultimi studi effettuati nel nostro Paese emerge che la perdita della biodiversità sul nostro territorio avanza a ritmi incalzanti. In Italia infatti sta aumentando molto velocemente il numero di specie a rischio estinzione. Qualche esempio? Negli ultimi 25 anni sono dimezzate 33 varietà di uccelli tipici degli ambienti agricoli, tra cui: l’allodola, il balestruccio e la rondine. Il 23% degli uccelli e il 15% dei mammiferi rischiano di scomparire per sempre. Molto grave anche la situazione delle specie vegetali. I motivi? La pesca illegale, il bracconaggio e le attività agricole responsabili dell’inquinamento delle acque, della perdita di stabilità dei suoli e di un uso eccessivo di fertilizzanti e prodotti fitosanitari.

Buone notizie dall’Italia…

Da qualche giorno la Puglia ha pubblicato un bando per incentivare ad introdurre ed aiutare a mantenere la produzione biologica sul territorio regionale. 
L’iniziativa punta ad offrire un sostegno economico alle aziende agricole che intendono avviare o mantenere una produzione biologica nel rispetto della legge europea. Possono beneficiare dell’aiuto tutti gli imprenditori agricoli (singoli e associati) iscritti nel registro delle imprese del settore primario della CCIAA, che conducono aziende agricole. Il bando, che prevede un finanziamento complessivo di 80.000.000 di euro, è consultabile qui.

Agricoltura biodinamica: questa sconosciuta…

gricoltura biodinamica: ne avete mai sentito parlare? E quali sono le differenze con quella biologica? Lo abbiamo chiesto direttamente a Gino Girolomoni, Presidente dell’AMAB – Associazione Mediterranea Agricoltura Biologica. “In realtà – ci ha spiegato al telefono – entrambi i metodi seguono gli stessi principi: bandiscono sostanze prodotte chimicamente, garantiscono il benessere dei terreni, delle piante e degli animali, sono contrari agli organismi geneticamente modificati”.

“In pratica, l’agricoltura biodinamica si differenzia da quella biologica perché considera tutti gli astri, e la luna in particolare, come elementi determinanti e influenti sulla vita terrena e sul ciclo della vita. In sostanza – ha sintetizzato Girolomoni – se gli astri esistono c’è un motivo ben preciso; non sono li per caso e chi coltiva deve tener conto della luna, degli astri e della loro influenza sui terreni, le coltivazioni, le piante e gli animali”.

A metà strada tra una dottrina filosofica e un sistema di produzione agrario, l’agricoltura biodinamica è un modo di concepire e lavorare la terra fondato su solide conoscenze scientifiche. Questa metodologia nacque nel 1924, grazie all’elaborazione di Rudolf Steiner, filosofo tedesco dell’epoca. In quegli anni l’agricoltura biodinamica si presentò come la risposta ai dubbi e le incertezze scatenate proprio nel momento in cui iniziarono ad essere usate in agricoltura sostanze chimiche estranee alla natura. Senza addentrarci in complesse considerazioni filosofiche, potremmo dire che per alcuni versi l’agricoltura biodinamica – prima di essere un movimento per l’ambiente – è prima di tutto un movimento per l’uomo, inteso come genere umano facente parte dell’universo.

AGRICOLTURA BIOLOGICA

Oggi si parla sempre più spesso di agricoltura biologica, prodotti bio, filiere corte e pratiche agricole ecosostenibili, senza dimenticare che in Italia il consumo dei prodotti biologici, nell’ultimo anno, è aumentato del 7%. Ma quanto ne sappiamo davvero sull’argomento?

LA CANAPA NELL’EDILIZIA

In campo edilizio, materiali e tecniche post–industriali potrebbero essere abbandonati in favore di prodotti alternativi compatibili con l’ambiente, come quelli derivati dalla pianta di canapa.

BIOPLASTICA

Con il termine “plastica biodegradabile” o “bioplastica” si fa riferimento a un tipo di plastica prodotta a partire da materia organica oppure a base di poliesteri sintetici caratterizzati da biodegradabilità.

BIODIESEL DI CANAPA

Fino alla fine del 1800 in America il combustibile più utilizzato era un derivato dell’olio di canapa. Non produceva scorie e le famiglie potevano produrlo in autonomia per alimentare le proprie lampade. In funzione della sua alta resa in massa vegetale, la canapa è considerata ideale per la produzione di combustibili da biomasse come l’etanolo, considerato il carburante del futuro.

ULTIME NEWS

Leggi le ultime news che riguardano l’argomento BIO

ECO BONUS per la raccolta delle bottiglie di plastica

ECO BONUS per la raccolta delle bottiglie di plastica

Cari amici di Sana Pianta, finalmente una inequivocabile buona notizie, per tutti noi che ci teniamo all’ecologia e ad un modello di società che miri al reale benessere dell’uomo e quindi al rispetto dell’ambiente, beh rappresenta una goccia nell’oceano ma da qualche...

Consigli per l’orto

Consigli per l’orto

Cavoli e cavolfiore, i consigli per un orto perfetto! Lo so che fa ancora caldo, l’afa attanaglia le nostre città e probabilmente chi di voi si è dato all’agricoltura verticale, orizzontale, in campo o sul terrazzo si sta ancora gustando pomodori e cetrioli ma come...

I Lego diventano Bio

I Lego diventano Bio

I Lego diventano Bio! Il mitico mattoncino danese abbandona la plastica, la compagnia ha iniziato a mettere in commercio un set realizzato con un polietilene bio, una plastica morbida ottenuta dalla lavorazione della canna da zucchero. La novità annunciata nel marzo...


Deprecated: Non-static method Iconic_WSP_Pagination_Below_3_2_4::loop_end() should not be called statically in /web/htdocs/www.sana-pianta.com/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287

CONTATTI

INDIRIZZO

Genova, Italia

TELEFONO

+39 349 8618 398

MAIL

info@sana-pianta.com


Deprecated: Non-static method Iconic_WSP_Pagination_Below_3_2_4::loop_end() should not be called statically in /web/htdocs/www.sana-pianta.com/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 287